+ 39 338 5833907 naturaecultura@tiscali.it
Seleziona una pagina

La relazione tra la pianta e l’uomo

Muovendo dalla visione goethiana della pianta come immagine dinamica, come forma che si sviluppa, come essere sensibile-soprasensibile, Wilhelm Pelikan descrive le proprietà e l’azione delle piante curative alla luce delle relazioni fondamentali tra la pianta e l’uomo indicate da Rudolf Steiner.

Quel che fuori è la bella natura, è in realtà un insieme di imitazioni di processi di malattia. Nell’uomo vi sono processi interni di malattia, fuori è la meravigliosa natura. Bisogna capire il rapporto, bisogna sapere come si portino nell’uomo funzioni di malattia dal vasto campo dei processi della natura e come si possano sottrarre processi di malattia alle parti costitutive soprasensibili della natura umana. (Rudolf Steiner)

Indice:

  • Prefazione alla quarta edizione tedesca (1980)
  • Arte e natura – I disegni delle piante medicinali
  • Prefazione alla prima edizione tedesca (1958)
  • LA RELAZIONE ARCHETIPICA TRA LA PIANTA E L’UOMO
  • In cosa Goethe è stato un pioniere – La pianta triarticolata e l’uomo triarticolato – Il processo della foglia e il sistema ritmico – Il processo della radice e il sistema neurosensoriale – Il processo del fiore e del frutto e il sistema metabolico – Brevi cenni sulla triarticolazione umana
  • L’“IDEA” DEL PROCESSO DI MALATTIA E L’“IDEA” DELLA PIANTA MEDICINALE
  • Polarità di stati infiammatori e formazioni di tumori – Dissolvimento e indurimento nel processo vegetale – Esperimenti per rendere visibili i rapporti tra la radice della pianta e gli organi nervosi e tra il fiore e gli organi metabolici mediante il metodo della cristallizzazione sensibile
  • ARTI COSTITUTIVI E REGNI DELLA NATURA
  • La quadripartizione dei regni della natura / uomo e pianta – I quattro arti costitutivi e le quattro sostanze formative – “Forme intermedie” nel regno vegetale – Rapporti delle zone della Terra con i principali processi della vita vegetale – L’evoluzione della Terra e i suoi stadi preliminari
  • LABIATE
  • Sfera d’azione terapeutica delle labiate – Le principali labiate medicinali – Osservazioni sulla formazione del seme
  • OMBRELLIFERE
  • Le possibilità terapeutiche delle Ombrellifere – Varianti fisiche del tipo – Gli odori vegetali –
  • PAPAVERACEE
  • Il tipo – Le Papaveracee medicinali – La formazione del lattice nel regno vegetale
  • PIANTE “CARNIVORE”
  • CROCIFERE
  • Il tipo – Il processo sulfureo e il processo salino nella terapia naturale – Le Crocifere medicinali
  • SOLANACEE
  • L’essenza dei veleni vegetali – Le principali Solanacee medicinali
  • CACTACEE
  • CHENOPODIACEE
  • RANUNCOLACEE
  • Il tipo – Le Ranuncolacee medicinali
  • ROSACEE
  • I processi degli zuccheri, dei tannini e delle sostanze cianidriche – Le Rosacee medicinali
  • COMPOSITE
  • Motivo formatore e forze terapeutiche – Piante medicinali della famiglia delle Composite
  • GENZIANACEE
  • BORRAGINACEE
  • L’albumIna come “incarnazione” di domini spirituali superiori – Il ruolo del carbonio, dell’azoto, dell’ossigeno, dell’idrogeno e dello zolfo
  • LEGUMINOSE
  • Le Leguminose medicinali
  • RUBIACEE
  • Il tipo – L’acido formico e il processo dell’acido urico – Le Rubiacee medicinali
  • EUFORBIACEE
  • LILIACEE
  • Le Liliacee medicinali

 

Indice delle piante medicinali trattate nel volume L’opera Le piante medicinali si compone di tre volumi:

  • Sommario del volume II (in lavorazione per la ristampa): Le piante medicinali delle classi inferiori del regno vegetale – Alghe, Funghi, Licheni, Equisetacee, Le piante medicinali delle classi superiori del regno vegetale – Conifere, Guttifere, Sassifragacee, Crassulacee, Cucurbitacee, Iridacee, Graminacee, Aracee, Amentiflore, Salicacee, Rutacee, Cariofillacee, Ampelidee (Vitacee), Caprifoliacee, l’Olivello spinoso – Forme dell’essere delle piante e fantasia terapeutica, Le vitamine, Le piante alimentari, Gli “organi” extra-corporei della pianta, L’azoto, l’ossigeno, il carbonio, l’idrogeno: organi vegetali nell’atmosfera, Mirtacee, Geraniacee, Ossalidacee, Malvacee, Scrofulariacee, Convolvulacee, Oleacee, Apocinacee, Ericacee, Primulacee, Forme tipiche di alcune piante medicinali per il fegato, i reni, i polmoni e il cuore.
  • Sommario del volume III (in lavorazione per la ristampa): Come percepire gli esseri elementari?, Viscacee, Orchidacee, Valerianacee, Bromeliacee, Zingiberacee, Piante monocotiledoni, Urticacee, l’Anagallide, Anacardiacee, Aclamidee, la Canapa, l’Amamelide, Fanerogame – Proranali, l’Asaro – l’Aristolochia, Piante aromatiche e articolazione dell’organismo umano, L’Ippocastano e l’intessere delle ondine, Violacee, l’Olmo – albero di Mercurio.
L'autore
Wilhelm Pelikan (Pola, 1893 – Arlesheim, 1981), chimico di formazione, è stato farmacista, antroposofo, praticante della medicina antroposofica, giardiniere. Per quasi cinquanta anni ha approfondito la conoscenza delle sostanze e dei processi del mondo minerale e vegetale secondo il metodo di studio goethiano antroposofico, dal 1924 per quaranta anni è stato direttore dei laboratori farmaceutici Weleda in Germania nominato su indicazione di Rudolf Steiner. Con un lavoro in costante evoluzione, ha osservato le qualità delle piante medicinali e le loro proprietà d’impiego alla luce delle relazioni fondamentali che intercorrono tra la pianta e l’uomo così come scoperte e descritte da Rudolf Steiner, raccogliendo i frutti della sua indagine scientifico-spirituale in un’opera nuova e straordinaria.
Dettagli sul libro

Titolo: Le piante medicinali VOL. I

Sottotitolo: La relazione tra la pianta e l’uomo

Autore: Wilhelm Pelikan

Traduzione: Paola Valdinoci

Pagine: 360 b/n, formato 17×24 cm

Prezzo: € 24,00

Edizione: 3° ed. it., 2018

Codice ISBN: 978-88-95673-47-9